Top

Uno degli aspetti (spesso sottovalutato) da tenere sotto controllo prima di partire per un viaggio, è la sicurezza. In qualsiasi destinazione decidiate di andare, è importante sapere quali App o sistemi di prevenzione potranno esservi utili in casi di emergenza. Se venite in Giappone, il J-Alert è un aiuto da conoscere!

 

Il Giappone è un’isola meravigliosa.

E’ una terra coperta per più del 50% da montagne e foreste che si estendono non solo sulle 4 isole principali (Honshu, Hokkaido, Kyushu and Shikoku) ma anche sulle più di 5,000 piccole isole che le circondano, di cui più totalmente inabitate.

E’ il paese in cui durante il corso dell’anno, le 4 stagioni si manifestano in tutta la loro bellezza e forza, con inverni molto freddi, estati molto calde, ed autunni e primavere capaci di rivelare l’incredibile bellezza dei colori della natura.

Ma non solo. Il Giappone è il paese della biodiversità, non solo paesaggistica, ma soprattutto naturale e climatica (per farci capire, l’isola più a nord, si trova al livello della nostra Milano mentre quella più a sud è collocata sulla stessa latitudine delle Bahamas).

Insomma, quello conosciamo come il paese del Sol Levante è una terra che dovrebbe essere scoperto in tutte le sue sfumature durante le diverse stagioni dell’anno.

Ma come tutte le bellezze naturali, spesso ci sono delle piccole crepe a cui bisogna porre una particolare attenzione, soprattuto quando il peggior nemico diventa la natura. Non è raro infatti sentire News riguardanti improvvisi terremoti e tsunami che colpiscono il paese più volte durante il corso dell’anno.

Il Giappone è infatti collocato sopra il “Ring of Fire”, una zona dell’oceano Pacifico lunga circa 40,000 Km, punto di incontro di diverse placche tettoniche nonchè causa del 90% dei terremoti fino ad ora avvenuti (a livello mondiale) e casa del 75% dei vulcani attivi presenti sulla terra.

Ring Of Fire

L’isola dei terremoti

I terremoti sono dunque (purtroppo) un problema con cui il popolo giapponese si è ormai abituato a convivere, ma da cui, con il tempo, ha imparato a prendere le distanze  attraverso ottimi sistemi di emergenza e aiuto.

Case e palazzi resistenti al terremoto, treni ad alta velocità capaci di fermarsi grazie a particolari sensori prima che la scossa li raggiunga, kit di sopravvivenza acquistabili in diversi negozi … Nonostante ciò, come ben sappiamo, questo lato scuro della natura continua ad essere un’entità da cui l’uomo non può sfuggire, neanche attraverso le più elevate tecnologie.

Come proteggersi dunque da un disatro?

Con il passare degli anni, il Giappone ha sviluppato sistemi di comunicazione capaci di avvisare intere città, o meglio, intere zone del paese in pochi secondi.

Avete mai sentito parlare del J-Alert?

Nato nel 2007, J-Alert è un sistema di comunicazione nazionale capace di avvisare in pochi secondi intere zone che saranno colpite da una delle seguenti calamità:

  • Terremoto
  • Tsunami
  • Eruzione Vulcanica
  • Terrorismo
  • Attacchi Millilistici

Come funziona?

Se nella cittadina che state visitando, l’Agenzia Metereologica Giapponese prevede il sopraggiungersi di una percepibile scossa di terremoto, poco prima del suo arrivo riceverete un messaggio in automatico sul vostro cellulare.

Non è un’apllicazione scaricabile ma bensì un messaggio automatico.

Con una suoneria del tutto diversa, vedrete comparire sul vostro schermo un messaggio che indica il livello di intensità e l’orario previsto della scossa.

Avviso Emergenza

 

Nel caso in cui l’emergenza riguardi un attacco missilistico, oltre al messagio telefonico saranno conivolte anche le sirene sparse per la città, insieme all’accensione automatica di televisori e radio sulla stazione NHK che fornirà le notizie in tempo reale.

Vi state chiedendo se dal 2007 ad oggi sia mai capitato? La risposta purtroppo è si.

A causa di un test Nord Coreano, nell’agosto del 2017 tutti i cittadini giapponesi sotto la traiettoria del missile lanciato (che attraversò l’isola di Hokkaido per poi buttarsi nell’Oceano), furono svegliati da sirene e cellulari alle 6 del mattino.

Prima di venire in Giappone…

Prima di partire per il Giappone è dunque importante salvare sul cellulare alcune informazioni che potrebbero tornarvi utili in questi casi come:

 

  • App NHK: se non la conoscete, l’NHK è una emittente televisiva giapponese in lingua inglese. Dal 2018, attraverso la sua App gratuita, è possibile ricevere notizie riguardo a calamità naturali.

 

Ele&Yo

 

post a comment